Quale sigaretta scegliere?

Clicca per tornare alla sezione ApprofondimentiGuida per capire quale sigaretta elettronica scegliere

 







Cosa è la sigaretta elettronica?

 

Due principali tipologie

 

Sigarette Elettroniche Classiche

Big Battery o Box Mod

 

Scegliere la Prima Sigaretta

 

Prodotti Consigliati per iniziare

 

Quale liquido scegliere

       Gusti

        Quale concentrazione di nicotina?


Quale valore della resistenza scegliere nell'atomizzatore

 

Effetti indesiderati con uso di valori di resistenza errate negli atomizzatori

Tiro di guancia

Tiro di polmone

 

Quale batteria 18650 scegliere per i BOX MOD (sigaretta elettronica)?

Quale potenza scegliere

Capacità

Massima Corrente di scarica costante

Max. Corrente di scarica istantanea

Relazione tra potenza - resistenza montata sull'atomizzatore e Massima Corrente di scarica costante


Quale batteria 18650 non scegliere per i propri Box Mod  (sigaretta elettronica)



Le sigarette elettroniche sono come le sigarette normali, non tutti fumano le stesse

In questa pagina cercheremo di fornire una semplice guida rivolta a chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, evitando per quanto possibile tecnicismi, confidiamo sull’indulgenza  degli esperti per le semplificazioni che faremo.

La domanda a cui vogliamo rispondere è: “Quale sigaretta scegliere?”

Torna a inizio pagina


Cosa è la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica (detta anche e-cig) è un dispositivo elettronico che imita le sensazioni e le gestualità della sigaretta tradizionale.

 

Due principali tipologie

Le sigarette elettroniche hanno avuto una grande evoluzione negli ultimi hanno. Sono nate sigarette sofisticate e con una potenza crescente. Il loro aspetto ha iniziato a differenziarsi dalle sigarette tradizionali. Le due principali famiglie di sigarette oggi esistenti sono: le Sigarette Elettroniche Classiche e le Big Battery o Box Mode.

 

Sigarette Elettroniche Classiche

Le sigarette elettroniche classiche sono quelle che mantengono una somiglianza con le sigarette tradizionali. Di seguito riportiamo una descrizione con tutte le loro componenti.


Componenti della sigaretta elettronica tradizionale1) Bocchino (drip-tip): è la parte che sarà a contatto con le labbra. Nei modelli più sofisticati hanno una forma a spirale para schizzi.

2) Serbatoio: contiene il liquido da vaporizzare, sono caratterizzati dai materiali che li costituiscono (vetro, plastica, acciaio, policarbonato) e dalla capacità.

3) Testina (coil) con resistenza: Questa è la parte centrale del sistema, la sua funzione è quella di riscaldarsi per vaporizzare il liquido. E' composta da una resistenza elettrica (disponibile in diversi materiali) e una parte in cotone che trasporta il liquido (per osmosi) all'interno della resistenza.

4) Base: collega il serbatoio alla batteria (in alcuni modelli presenta anche delle prese d'aria).


5) Batteria: Fornisce l'energia necessaria per scaldare la resistenza e vaporizzare il liquido. Esistono batterie di diverse capacità misurate in mAh.

 

Big Battery o Box Mode

Le sigarette Big Battery o Box Mode sono costituite da una batteria a forma di cilindro o di scatolala (Box). Di seguito riportiamo una descrizione con tutte le loro componenti.


Esempio di Box Mod


1) Bocchino (drip-tip): è la parte che sarà a contatto con le labbra. Nei modelli più sofisticati hanno una forma a spirale para schizzi.

2) Serbatoio: contiene il liquido da vaporizzare, sono caratterizzati dai materiali che li costituiscono (vetro, plastica, acciaio, policarbonato) e dalla capacità.

3) Testina (coil) con resistenza: Questa è la parte centrale del sistema, la sua funzione è quella di riscaldarsi per vaporizzare il liquido. E' composta da una resistenza elettrica (disponibile in diversi materiali) e una parte in cotone che trasporta il liquido (per osmosi) all'interno della resistenza.

4) Base: collega il serbatoio alla batteria (in alcuni modelli presenta anche delle prese d'aria).


5) Batteria: Fornisce l'energia necessaria per scaldare la resistenza e vaporizzare il liquido. Esistono batterie di diverse capacità misurate in mAh.

 

Scegliere la prima sigaretta

La scelta della prima sigaretta non è semplice. Il mercato offre molti modelli, molti però sono destinati a specialisti. Iniziare da questi potrebbere redere molto difficile il loro utilizzo. Il suggerimento che vi diamo è quello di iniziare da un KIT. Questi KIT hanno tutti gli accessori che occorrono. Occorrerà solo selezionare dei liquidi appropriati. Non tutti i liquidi possono essere usati con tutte le sigarette (Vi suggeriamo di leggere quale liquido scegliere). Quello che invece vi sconsigliamo è di partire con sigarette/Box molto potenti (50 W in su) che abbiano diversi modi di funzionare (controllo di temperatura, controllo di potenza, ecc.) Queste funzioni necessitano di una certa conoscenza del loro funzionamento e potrebbero essere difficili da usare inizialmente.


Prodotti Consigliati per iniziare

 

Joyetech eGO AIO

Joyetech eGo AIO


E' il KIT più completo ma al tempo stesso semplice da usare e compatto . Ha un serbatoio da 2 ml e una potenza di 1500 mAh. Adatto per il tiro di guancia. Richiede liquidi non densi. Maggiori dettagli al seguente link Joyetech eGO AIO

Vantaggi: Kit dalle elevate performace

Attenzioni: Le resistenze se non inizializzate correttamente  o utilizzate con liquidi inadatti possono bruciarsi in poco tempo.

Consiglio:  Iniziare con resistenze da 1,0 o 1,5 ohm (le resistenze in dotazione sono da 0,6 e 0,25 ohm si bruciamo praticamente subito)

 

Joyetech eGO AIO

Joyetech eGo AIO BOX

E' una BOX  compatta semplice da usare già corredata delle batterie. Ha un serbatoio da 2 ml e una potenza di 2100 mAh. Adatto per il tiro di guancia. Richiede liquidi non densi. Maggiori dettagli al seguente link Joyetech eGO AIO .

 

Vantaggi: Kit semplice con elevata durata

Consiglio:  Iniziare con resistenze da 1,0 o 1,5 ohm ( le resistenze in dotazione sono da 0,6 e 0,25 ohm si bruciamo praticamente subito).


ELEAF iStick Basic

ELEAF iSTICK Basic

E' una BOX  compatta semplice da usare già provvista delle batterie. Ha un serbatoio da 2 ml e una potenza di 2300 mAh. Adatto per il tiro di guancia. Richiede liquidi non densi. Maggiori dettagli al seguente link ELEAF iStick Basic

Vantaggi: Kit semplice con elevata durata






ELEAF iNANO

 

Eleaf iNANO

E' una BOX  compatta semplice da usare già corredata delle batterie . Ha un serbatoio da 0,8 ml e una potenza di 650 mAh. Adatto per il tiro di guancia. Richiede liquidi non densi. Maggiori dettagli al seguente link ELEAF iNANO.

 

Vantaggi: Kit semplice e compatta







Kit Justfog 1453

Kit 1453

E' una sigaretta molto simile alle sigarette tradizionali, della quale conserva la gestualità. Leggera, semplice da usare. Ha un serbatoio da 1,6 ml e una potenza di 650 mAh. Adatta per il tiro di guancia. Richiede liquidi non densi. Maggiori dettagli al seguente link Kit "doppio" Justfog 1453.

Vantaggi: Semplice da usare, permette una gestualità simile alle sigarette tradizionali.






 

Kit EGO-W

KIT EGO-W

 

E' una delle prime sigaretta, quella su cui hanno iniziato quasi tutti, molto simile alle sigarette tradizionali, della quale conserva la gestualità. Leggera, semplice da usare. Ha un serbatoio da 2 ml e una potenza di 650 mAh. Adatta per il tiro di guancia. Richiede liquidi non densi. Per inziare può andare bene anche se presenta i limiti di una tecnologia  di quasi 8 anni. Maggiori dettagli al seguente link Kit doppio eGO-W Phantom.

 

Vantaggi: Semplice da usare, permette una gestualità simile alle sigarette tradizionali. Costi di gestione contenuti.

 

 


Quale liquido scegliere?

La sigaretta elettronica viene generalmente venduta senza liquido, per poter fumare sarà quindi necessario reperire il liquido per caricarla. La scelta del liquido è fondamentale, per poter gustare, la vostra sigaretta elettronica.

Elementi da prendere in considerazione

Gli elementi da considerare sono due: il gusto e la concentrazione di nicotina.

In questa sezione non parleremo della preparazione degli aromi in modo personalizzato, ma sappiate che quando sarete esperti, se lo vorrete, potrete personalizzare i vostri liquidi, miscelando i liquidi base con gli aromi.

Gusti

I gusti dei liquidi già preparati si distinguono fondamentalmente in due famiglie.

Gusti derivati dal tabacco quali:  Tuscan, Maxx-Blend, Cuban Supreme, 7 foglie , Virgina, ecc.
Gusti diversi dal tabacco quali: Nocciola, Liquirizia, Mentolo, Nocciolo,ecc.

 

Quale concentrazione di nicotina selezionare?


Mentre per le concentrazioni di nicotina sono disponibili tre gradazioni:  0 -9- 18 mg.

La scelta della concentrazione di nicotina può essere effettuata con la seguente regola:

  • 18 mg quando si è abituati a fumare uno o più pacchetti di sigarette tradizionali al giorno.
  • 9 mg quando si è abituati a fumare mezzo pacchetto di sigarette al giorno.
  • 0 mg quando si è abituati a fumare meno di 6 sigarette al giorno.


Suggeriamo comunque di iniziare con una gradazione di nicotina maggiore, per poi ridurre la dose con il tempo. Questo vi permetterà di prendere confidenza con le sigarette elettroniche e poi gradatamente, se lo vorrete ridurre la quantità di nicotina, fino ad arrivare a nicotina zero.

Se abitualmente, quando fumate in modo tradizionale, non aspirate scegliete nelle regole fornite una gradazione più alta di nicotina.
Evitate di comprare sigarette precaricate, il liquido in esso contenuto, difficilmente sarà stato controllato dal venditore. Fumomeglio.it seleziona solo liquidi prodotti in Italia che soddisfano le regole sanitarie e gli standard di qualità Europei.


 


 

Quale valore della resistenza scegliere per l'atomizzatore?

 

Gli atomizzatori si differenziano per varie caratteristiche, capacità, posizione della coil, modalità di caricamento del liquido, modalità di areazione, ecc.

La caratteristica che più interessa però alle persone che iniziano a fumare è il tipo di "tiro" che può essere effettuato.

Le sigarette elettroniche possono infatti essere usate con tiro di polmoni o tiro di guancia ( queste due modalità indicano se si fuma a pieni polmoni oppure solo aspirando leggemente).

Questi due modi di fumare richiedono dei valore di resistenza appropriati negli atomizzatori. Le resistenze basse sono adatte per il tiro di polmone ( 0,6 ohm o inferiori) , quelle alte (1,0 - 1,5 ohm) per il tiro di guancia.


Effetti indesiderati con uso di valori di resistenza errate negli atomizzatori

Se si usa una rsistenza bassa con un tiro di guancia si possono avere spiacevoli effetti collaterali, caratterizzati da schizzi di liquido caldo in bocca. Questo perchè la resistenza a bassa impedenza si surriscalda rapidamente, non viene raffreddata da sufficiente aria ( tiro di guancia) e a contatto con il liquido si ha un passaggio turbolento del liquido dallo stato liquido a quello gassoso con generazione di schizzi.

Questo fenomeno è enfatizzato da liquidi densi, che generano un afflusso del liquido più lento sulla resistenza con conseguenti bolle d'aria vicino alla resistenza e ulteriore  surriscaldamento della resitenza. Altro fattore che aumenta questo fenomeno è la non apertura dell'areazione sull'atomizzatore che porta ad un afflusso inadeguato. Questo ultimo errore determina anche un fastidioso gorgoglio dell'atomizzatore.

La durata della resistenza, sottoposta a forti sbalzi di temperature, tende a durare poco tempo a volte anche pochi minuti.


Tiro di guancia

resistenza da 1,0 ohm o superiore

Caratteristiche:

  • Eroga meno vapore;
  • Consuma poco liquido;
  • La batteria dura di più;
  • La sigaretta si surriscalda meno;

 

Tiro di polmone

resistenza da 0,6 ohm o inferiore

Caratteristiche:

  • Produce molto vapore;
  • La batteria della box si surriscalda;
  • Riscalda molto l'atomizzatore;
  • Consuma molto liquido.

 

Quale batteria 18650 scegliere per i BOX MOD (sigaretta elettronica)?

Tutti i Box Mode che presentano batterie intercambiabili sono vendute senza la batteria a corredo. Gli utenti si trovano quindi a selezionare una batteria ricaricabile senza avere l'esperienza adatta per comprendere la propria esigenza. Aggiungiamo che molto spesso si tende a comprare dei Box Mod o delle Big battery, badandosi sul passaparola, comprando quindi il Box Mod più vistoso o performate ma risparmando sulla batteria interna. L'idea frequenete tra le persone meno esperte è quella: " ho comprato un box mode performante posso risparmiare sull'a batteria".

Nulla di più sbagliato.

Le batterie sono il cuore o il motore del Box Mode, se non si seleziona quella appropriata si rischia di avere malfunzioni o addirittura di mettere in pericolo la propria salute.

Quale potenza scegliere

Le batterie dovranno essere selezionate in base a tre fattori la capacità (epressa in mAh), la massima corrente di scarica costante, Massima corrente di scarica.

Capacità

Indica la capacità della batteria ad immagazzinare energia e quindi è una misura della durata stessa della batteria. Questa caratterisctica si misura in mAh.

Massima Corrente di scarica costante:

E' la corrente che la batteria puà erogare effettivamente e in modo continuativo senza scaldare e diventare pericolosa. La tecnologia attuale permette di arrivare fino a 30 A. Il superamento di questo valore per lunghi periodi potrebbe portare a far esplodere la batteria.


Max. Corrente di scarica istantanea (in genere <1 sec)

Questo valore rappresenta la corrente massima che la batteria può sopportare per poco o pochissimo tempo (in genere meno di 1 sec). Questo valore è importante per aver un buono spunto, ma per la sicurezza è molto più importante basarsi sulla Max Corrente di scarica costante (vista precedentemente). In caso contrario si rischia di sovraccaricare la batteria danneggiando la stessa e mettendo a rischio la salute.

 

Relazione tra potenza - resistenza montata sull'atomizzatore e Massima Corrente di scarica costante

La batteria andrà selezionata in funzione della potenza erogabile dalla batteria e delle resistenze che sono montate sull'atomizzatore. Minore è la resistenza e maggiori dovrà essere la corrente erogata dalle batteria. Per esempio se si seleziona una potenza di 40 W e una resistenza da 0,6 ohm abbiamo bisogno di un  pò più di 9 A (approssimata per eccesso). Quindi per lavorare ci serve una batteria che sia in grado di erogare una Massima Corrente di scarica costante di almeno 11 A.

Se usiamo una resistenza da 0,25 ohm con la spessa potenza abbiamo bisogno di una corrente di 13 A quindi ci servirà una batteria che sia in grado erogare una Massima Corrente di scarica costante di almeno 16 A.

La regola per selezionare la Massima Corrente erogabile è quella di dividere la potenza per la resistenza e farne la radice quadrata. P=RI2  (dove P è la potenza in W - R  è il valore della resistenza in ohm e I è la corrente in A).

 

2900/3500  mAh 10A

3000 mAh 19A

2500 mAh 19/22A

2000/2400 mAh 22/25A

1500/1600 mAh 30A

 
 

Samsung 29E

Samsung 30Q

Sony VTC5

Sony VTC4

Sony VTC3

 
 

 

Sony VTC6

LG HE4

 

 

 
 

 

 

Eleaf/ Samsung 25R

 

 

 

Batteria Singola

30 - 37w

48 - 65w

62 - 85w

70 - 90w

96 - 108w

 
 

Batteria Doppia

60 - 75w

96 - 130w

128 - 174w

140 - 190w

192 - 226w

 
 

Batteria Tripla

96 - 111w

140 - 175w

192 - 231w

210 - 270w

288 - 324w

 
 

 

Quale batteria 18650 non scegliere per i propri Box Mod (sigaretta elettronica)

 

Le batteria a Ioni di Litio sono batterie che si trovano in commercio ma che non sono adatte ad un uso intenso come le sigarette elettroniche. Queste batterie possono esplodere o prendere fuoco. Riportiamo per questo quanto indicato in Wikipedia: "Queste batterie possono essere pericolose se impiegate impropriamente e se vengono danneggiate e comunque, a meno che non vengano trattate con cura, si assume che possano avere una vita utile più corta rispetto ad altri tipi di batteria".

 

Queste batterie sono sicuramente da evitare.


 

 

 

 Torna a inizio pagina

 

Torna su Approfondimenti per trovare nuove informazioni e scoprire il mondo delle sigarette elettroniche

 

 



Newsletter

Contattaci

Un esperto a disposizione

Compila form Invia email